Explore Rugby, Euro and more!

Explore related topics

Terremoto 29 maggio 2012: dal rugby 50mila euro all'Emilia

Terremoto 29 maggio 2012: dal rugby 50mila euro all'Emilia

La sequenza delle foto è chiara. La (1) indica che stiamo andando verso Taccoli…

La sequenza delle foto è chiara. La (1) indica che stiamo andando verso Taccoli…

Dopo l’edizione 2015, anche quest’anno il Comune di Appignano organizza in collaborazione con Auser Università della Libera Età, un corso di lingua italiana destinato a cittadini comunitari ed extracomunitari residenti nel nostro comune. “Le basi per una pacifica integrazione tra popoli si edificano

Dopo l’edizione 2015, anche quest’anno il Comune di Appignano organizza in collaborazione con Auser Università della Libera Età, un corso di lingua italiana destinato a cittadini comunitari ed extracomunitari residenti nel nostro comune. “Le basi per una pacifica integrazione tra popoli si edificano

Il nuovo proprietario acquista per un milione di euro e presenta un progetto che bonifica la zona a vantaggio dell’economia civitanovese   Un grande parcheggio a raso: ripristinare e utilizzare semplicemente l’esistente, senza cambiamenti o stravolgimenti. Questo il progetto principale con cui l

Il nuovo proprietario acquista per un milione di euro e presenta un progetto che bonifica la zona a vantaggio dell’economia civitanovese Un grande parcheggio a raso: ripristinare e utilizzare semplicemente l’esistente, senza cambiamenti o stravolgimenti. Questo il progetto principale con cui l

di Giovanni Ciurciola   Adè brutto ‘mmecchiasse ma… trichèsse! ce veco poco, me scòrdo d’ogni co’ e chi me parla sgagghia ‘ché pòl’èsse’ che ‘na òrda li sendo e ‘n’andra no!   Però lo caminà’, pijà’ lu sòle me fa scordà’ che ci-agghjo ‘ssi malanni, peccato le jundure che me dòle… ma anghe

di Giovanni Ciurciola Adè brutto ‘mmecchiasse ma… trichèsse! ce veco poco, me scòrdo d’ogni co’ e chi me parla sgagghia ‘ché pòl’èsse’ che ‘na òrda li sendo e ‘n’andra no! Però lo caminà’, pijà’ lu sòle me fa scordà’ che ci-agghjo ‘ssi malanni, peccato le jundure che me dòle… ma anghe

httpv://youtu.be/DtNWDqUqNA4    servizio e fotografia di Fernando…

httpv://youtu.be/DtNWDqUqNA4 servizio e fotografia di Fernando…

Tratto da Macerata tra storia e storie di Fernando Pallocchini    Per i 500 anni dalla fondazione del Santuario della Madonna della Misericordia vennero indette solenni celebrazioni che iniziarono il 31 agosto (festa del Patrono San Giuliano) e l’1 settembre (festa della Madonna della Misericord

Tratto da Macerata tra storia e storie di Fernando Pallocchini Per i 500 anni dalla fondazione del Santuario della Madonna della Misericordia vennero indette solenni celebrazioni che iniziarono il 31 agosto (festa del Patrono San Giuliano) e l’1 settembre (festa della Madonna della Misericord

Rigagnoli di fumo da un comignolo sembrano sentieri d’aria facilmente percorribili dai miei pensieri. Odore di antico nelle narici della memoria, di una casa sulle pendici brevi dei monti, di una spianata di polenta fumante, di curiosità e risa di fratelli nel cambiamento e all’inizio del

Rigagnoli di fumo da un comignolo sembrano sentieri d’aria facilmente percorribili dai miei pensieri. Odore di antico nelle narici della memoria, di una casa sulle pendici brevi dei monti, di una spianata di polenta fumante, di curiosità e risa di fratelli nel cambiamento e all’inizio del

Tratto da Macerata tra storia e storie di Fernando Pallocchini   La via prende nome da Martino Pancalducci, benefattore maceratese del 1500 e fabbro ferraio. E’ ritratto, con la moglie Marzia, nella parte inferiore della pala di Sant’Anna, realizzata nel 1580 dai pittori Giambattista e Francesco

Tratto da Macerata tra storia e storie di Fernando Pallocchini La via prende nome da Martino Pancalducci, benefattore maceratese del 1500 e fabbro ferraio. E’ ritratto, con la moglie Marzia, nella parte inferiore della pala di Sant’Anna, realizzata nel 1580 dai pittori Giambattista e Francesco

Terminata la vuota retorica dell’auto incensamento nazionale dei Panorami d’Italia e delle Macerata che saranno, possiamo finalmente ricominciare a denunciare i problemi reali della città e la politica dei falsi proclami portata avanti dall’amministrazione Carancini: nel PD maceratese la corrente re

Terminata la vuota retorica dell’auto incensamento nazionale dei Panorami d’Italia e delle Macerata che saranno, possiamo finalmente ricominciare a denunciare i problemi reali della città e la politica dei falsi proclami portata avanti dall’amministrazione Carancini: nel PD maceratese la corrente re

Pinterest
Search