Explore Spartacus 3, Santa Maria and more!

Explore related topics

Quarantasette condanne sono state emesse dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di altrettanti affiliati al clan dei casalesi ai quali nel 2008 era stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare nell'ambito dell'operazione Spartacus 3. Gli imputati, tra cui figura il boss Antonio Iovine, accusati di associazione camorristica, sono stati condannati

Quarantasette condanne sono state emesse dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di altrettanti affiliati al clan dei casalesi ai quali nel 2008 era stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare nell'ambito dell'operazione Spartacus 3. Gli imputati, tra cui figura il boss Antonio Iovine, accusati di associazione camorristica, sono stati condannati

Camorra

Camorra

Camorra – italian mafia in Romania | Romanian stuff...

Camorra – italian mafia in Romania

Camorra – italian mafia in Romania | Romanian stuff...

Camorra – italian mafia in Romania | Romanian stuff...

Camorra – italian mafia in Romania

Camorra – italian mafia in Romania | Romanian stuff...

La copertina dell'Espresso in edicola domani è dedicata all'inquinamento di Napoli e rende noti i risultati sconvolgenti di una ricerca del comando americano sul territorio eseguita nell'arco di due anni. Il consigliere della Campania Corrado Gabriele ha chiesto l'intervento della magistratura per vietare l'uscita in edicola del giornale: 'E' procurato allarme'. Ecco la nostra risposta

'Sequestrate l'Espresso' La nostra inchiesta fa paura

La copertina dell'Espresso in edicola domani è dedicata all'inquinamento di Napoli e rende noti i risultati sconvolgenti di una ricerca del comando americano sul territorio eseguita nell'arco di due anni. Il consigliere della Campania Corrado Gabriele ha chiesto l'intervento della magistratura per vietare l'uscita in edicola del giornale: 'E' procurato allarme'. Ecco la nostra risposta

All’epoca di «Don Raffae’», una ventina di anni fa, il caffè in cella fu vietato. Dopo le stragi siciliane, fu considerato un privilegio e, per questo, interdetto ai detenuti di elevato rango criminale. Raffaele Cutolo la prese a male. La canzone di Faber era piaciuta ma gli era costata l’uso della napoletana, che lui rivoleva a ogni costo.   Vietata a lui e a tutti i 41, come in gergo chiamano i boss sottoposti al regime più duro.  Ci sono voluti molti anni e molte proteste per farlo…

All’epoca di «Don Raffae’», una ventina di anni fa, il caffè in cella fu vietato. Dopo le stragi siciliane, fu considerato un privilegio e, per questo, interdetto ai detenuti di elevato rango criminale. Raffaele Cutolo la prese a male. La canzone di Faber era piaciuta ma gli era costata l’uso della napoletana, che lui rivoleva a ogni costo. Vietata a lui e a tutti i 41, come in gergo chiamano i boss sottoposti al regime più duro. Ci sono voluti molti anni e molte proteste per farlo…

Charlie "Lucky" Luciano  ( Nov. 24, 1897 - Jan. 26, 1962 )  He was the boss of the Genovese Crime Family.  This is a mugshot from 1923.

Lucky luciano gangster italian mobster organized crime syndicate mafia1923 photo

Charlie "Lucky" Luciano ( Nov. 24, 1897 - Jan. 26, 1962 ) He was the boss of the Genovese Crime Family. This is a mugshot from 1923.

Camorra, arrestati per estorsione due figli del boss Sandokan

Camorra, arrestati per estorsione due figli del boss Sandokan

Camorra, arrestati per estorsione due figli del boss Sandokan

Camorra a Terni, Blitz contro i Casalesi, arrestato un affiliato al clan

Camorra a Terni, Blitz contro i Casalesi, arrestato un affiliato al clan

The day after sotto ‘o Vesuvio: Nicola Cosentino non va in cella ma resta in sella, ed ecco che vengono fuori trame e tentativi di "golpe" degli ultimi giorni infuocati nel Pdl napoletano e nazionale. Gli spifferi gelidi della notte del dopo - voto permettono di risponde a due domande: chi comanda oggi nel partito campano? E quali tentativi sono stati messi in campo nelle scorse settimane per disarcionare Nick ‘o Mericano, alle prese con la prospettiva di finire in manette?      ALFANO E…

The day after sotto ‘o Vesuvio: Nicola Cosentino non va in cella ma resta in sella, ed ecco che vengono fuori trame e tentativi di "golpe" degli ultimi giorni infuocati nel Pdl napoletano e nazionale. Gli spifferi gelidi della notte del dopo - voto permettono di risponde a due domande: chi comanda oggi nel partito campano? E quali tentativi sono stati messi in campo nelle scorse settimane per disarcionare Nick ‘o Mericano, alle prese con la prospettiva di finire in manette? ALFANO E…

Pinterest
Search